Carlo Maria Barracano

Nato a Torino nel 1996, si dedica allo studio del canto e del pianoforte, che lo vede vincitore di riconoscimenti come il primo premio assoluto al 2º Concorso Internazionale Alpi Marittime di Busca. Successivamente, prosegue i propri studi a Milano, presso la Civica Scuola di Musica Claudio Abbado, in cui studia composizione. Continua il proprio percorso trasferendosi al Conservatorio di Torino, ove consegue la laurea magistrale con 110 e lode. 

Vede al suo attivo numerose esecuzioni e commissioni, sia sul fronte nazionale che internazionale (Spagna, Russia, Malta, Stati Uniti), nonché un’intensa attività concertistica come pianista e corista. Si dedica alla composizione in maniera eclettica, passando dalla musica sacra alle colonne sonore, fino a brani solistici, cameristici e orchestrali. 

Da molti anni si interessa all’ambito popular, incentrandosi per lo più sul genere rock sinfonico. In tale contesto si è visto impegnato con il gruppo Nemesix, in veste di Frontmann (voce, pianoforte e chitarra), in frequenti attività concertistiche, organizzando eventi sponsorizzati da Lavazza, Reale Mutua, Bmw, e patrocinati dalla Città di Torino e Regione Piemonte. In tale ambito, come in quello della musica per immagini, ha abitualmente svolto anche il ruolo di sound engeneer

Nel 2020 ha composto integralmente le colonne sonore per il film statunitense The Chain e la sigla della serie PTSMe, mentre, nel 2021, è stato incaricato dall’ITCILO di Torino di scrivere le colonne sonore per la mostra The pride to be visible, in esposizione presso il campus ONU. Parallelamente, ha realizzato i jingles impiegati per le trasmissioni mensili dell’associazione culturale Uni.Vo.Ca. Nel 2022 ha realizzato le tracce per lo spettacolo teatrale Sisters, che, con la collaborazione di Film Commission, vedrà prodotto anche un film. 

È stato chiamato come conferenziere per diverse associazioni culturali, analizzando le figure femminili nella storia della composizione, il ruolo del compositore nella storia fino ai giorni nostri e la musica associata al cibo.

Nel 2021 è risultato vincitore del primo premio assoluto al Fourth Alexander Kastalsky International Competition of Choral Writing, indetto dal Conservatorio di Mosca, con il brano di musica sacra Maria Mater Gratiae. La propria produzione musicale è stata riconosciuta con una menzione speciale dalla associazione Mozart Italia e dalla società di produzione Wall Records al concorso internazionale “Mozart… e tu?” tenutosi a Faenza il 2 ottobre 2021. Fra i riconoscimenti più recenti, si ricorda il premio conferito al 2022 International Summer Music Composition Contest, indetto dal Luke Hill’s Studio, la menzione speciale al Premio Francesca Diletta Gobbi 2022 e la selezione alla 2022 Call for piano score, con esecuzione da parte del pianista Maximiliano García de Veas Gimena.

Nell’ambito editoriale ha lavorato in più occasioni come editor per libri e scritti di musicologia, fra cui un volume per la didattica del violino e uno sull’armonia per i conservatori e i licei musicali.Nel maggio del 2022 ha pubblicato il libro Il Suono di Dioniso, un saggio musicologico comparato sull’uso del Suono nei riti dionisiaci.

La notte delle lumere [partitura + parti staccate]

La notte delle lumere [partitura + parti staccate]

Maria Mater Gratiae

Maria Mater Gratiae

Tre aforismi

Tre aforismi

de_DEDeutsch
Share This