Collection #1

12,20  IVA inclusa

“Collection à1” di Antonio Eros Negri, compositore milanese, è la “collection” strumentale di alcune tra le sue più importanti composizioni.

Altre opzioni d'acquisto

Spotify
Apple Music
You Tube Music
Deezer
COD: PL 4708 Categoria: Tag: ,

"Collection à1" di Antonio Eros Negri, compositore milanese, è la "collection" strumentale di alcune tra le sue più importanti composizioni. Direttori, orchestre, gruppi da camera e singoli interpreti hanno eseguito dal vivo e in Studio opere come la "Suite Cubana" (Ensemble del Conservatorio di Como, direttore Giovanni Battista Mazza), il "Quartetto d'archi in un tempo" (Orchestra Milano Classica - direttore: Massimiliano Caldi), la "Sonatina per flauto, violoncello e pianoforte" (Tro Musica Nova) o il "Notturno con variazioni per chitarra" (Massimo Laura).Una fotografia molto precisa della scrittura di Negri, incorniciata in un libretto elegante ed esaustivo grazie alle note di copertina diella musicologa Marina Toffetti e al contributo del M° Massimiliano Caldi che introduce il "Quartetto d'archi in un tempo". Quartetto d’archi in un tempo – note di copertina a cura di Massimiliano Caldi"Ho avuto l’onore di dirigere la prima esecuzione assoluta del Quartetto d’archi in un tempo di Antonio Eros Negri con l’Orchestra d’Archi “Milano Classica” e con Mauro Rossi come violino solista presso la Palazzine Liberty di Milano il 2 giugno 2002, data che curiosamente coincideva con il 13° anniversario del mio debutto direttoriale, avvenuto appunto, il 2 giugno 1989 sempre a Milano, all’Auditorium “Lattuada”, con l’Ottetto di I.Stravinsky. Il Quartetto d’archi in un tempo è un brano accattivante, dall’impatto felicissimamente immediato (sebbene né facile, né scontato) sull’ascoltatore, creato, come di consueto si ha a che fare con questo autore, con un disegno assolutamente preciso e premeditato ma con un esito del tutto imprevedibile e coinvolgente. Non esiterei a definire questo brano una sorta di “studio sulla poliritmia” fondato com’è esclusivamente sull’uso di cellule ritmiche mutuate con grande sapienza della cultura musicale latino-americana, in particolare di quella cubana, combinate fra di loro secondo un procedimento caleidoscopico, costituito da progressive integrazioni di brevi sezione chiamate Clave, Montuno, Tumbao, Quintillo, Rumba Clave, Clave Brasiliana. Le suddette integrazioni danno comunque origine ad un blocco unico, compatto, sebbene con una valenza evidentemente poliedrica e sfaccettata, in cui non mancano ampi squarci più cantabili, dall’andamento “orizzontale”, chiamati, appunto, “sezione melodica”. La struttura è molto razionale: dopo una brevissima introduzione di otto misure (in cui è già evidente che non siamo all’ascolto di un brano”convenzionale”) le misure 9-304 verranno poi ripetute tali e quali da mis. 311 a 606."

Informazioni aggiuntive

Anno

2008

Autori/Interpreti/Arrangiatori

Antonio Eros Negri

Supporto

CD

Tipologia

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Collection #1”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

it_ITItaliano
Condividi questo