Antonio Eros Negri, Q-Art@

Q-art@ playing Antonio Eros Negri

12,20  VAT included

Q-Art@ è un ensemble milanese costituito da Stefano Dall’Ora, Claudia Bracco, Barbara Tartari e Carlo dell’Acqua che in questo cd rendono omaggio al compositore Antonio Eros Negri con brani di sua composizione, oltre alle Variazioni di Stefano Dall’Ora su un tema dello stesso Negri.

Other purchase options

Spotify
Apple Music
You Tube Music
Deezer

Pensare al timbro in musica è come scegliere la luce di un quadro. Definita la sorgente, l’immagine assume profondità: nella sua qualità spaziale e più oggettiva, in relazione al mondo esterno, ma soprattutto nella prospettiva interiore. Con le ombre, le figure diventano umane. In musica, tale dimensione gode di una variabile in più: il tempo. L’impianto timbrico di base può modellarsi, nella prevalenza di una parte sulle altre, e l’interesse, per chi ascolta, è tutto nella percezione imprevista di una sfumatura inattesa. Dark Sketch, Valse Musette, Siciliana, Old Blues e Sonatina di Antonio Eros Negri sono tutti brani scritti per il medesimo ensemble: due fiati (flauto e clarinetto – che può essere in Sib o basso) con pianoforte e contrabbasso. Partendo da una tavolozza con soli quattro, al massimo cinque colori, otteniamo impasti completamente diversi, nelle proporzioni. Dark Sketch è una sorta di notturno metropolitano, in cui l’uso degli accenti determina un andamento ritmico fatto di impulsi, sullo sfondo di una miscela timbrica che predilige i toni scuri, come lo stesso titolo indica. Valse Musette è un chiarissimo omaggio a un mondo perduto, una galanteria, non priva di seduzione, di un tempo che fu. Flauto e clarinetto dialogano sostenuti da un pianoforte che scandisce l’inconfondibile (e irrefrenabile) movimento di valzer. La danza è ancora l’elemento di partenza nella Siciliana, anche se la fonte d’ispirazione si sposta indietro di almeno un secolo. I toni d’apertura rimangono qui sospesi nell’ambiguità di una scala cromatica discendente, che introduce il caratteristico ritmo puntato e ne fonda la matrice melodica. Due idee dal carattere contrastante e complementare vengono esposte, variate e intrecciate attraverso una scrittura finemente disegnata, che senza equivoci rivela l’equilibrio dell’intera composizione. Old Blues è la parentesi (auto)ironica che riporta ad un nostalgico Novecento, prima di concentrare la tensione nella drammatica Sonatina: un unico movimento intriso di pathos post-romantico, la cui inquietudine, enfatizzata dalla scrittura pianistica in crome a gruppi di 6+6, non sfocia mai in rassegnata disperazione, lanciando attraverso la voce del flauto richiami di luce. Big Blues originariamente concepito per Big Band, ma presentato qui nella versione per pianoforte a quattro mani, chiude il percorso solo in apparenza più dégagé, apertosi con Dark Sketch, attraverso Old Blues in direzione di Light Sketch, segnando la via sotterranea verso un linguaggio che mescola elementi derivati dalla pratica compositiva classica su armonie che rimandano all’altro Novecento. Sempre con una sensibile attenzione all’elemento melodico. Silvia Corbetta

Additional information

Year

2011

Authors/Interpreters/Arrangers

Antonio Eros Negri, Q-Art@

Orchestration

Bass Clarinet, Double Bass, Ensemble, Flute, Piano, Cello

Support

CD

Typology

Reviews

There are no reviews yet.

Be the first to review “Q-art@ playing Antonio Eros Negri”

Your email address will not be published.

Video


en_GBEnglish (UK)
Share This